Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Master in interdisciplinary approaches to climate change - secondo livello  

Master di secondo livello

A.A. 2019/2020

Area Giuridica, politica, economica e sociale

Tipologia: Master di II livello 

Crediti: 60 
Durata: 1 anno
Dipartimento: Scienze e Politiche Ambientali
Lingua: Inglese
 
 
 
Obiettivi formativi
Il master in Interdisciplinary Approaches to Climate Change (IACC), dedicato a laureati in discipline umanistiche e tecniche e svolto interamente in lingua inglese, è un corso avanzato sul cambiamento climatico, erogato dall'Università degli Studi di Milano in con il supporto didattico di università straniere e centri di ricerca internazionali, tra cui l'African Procurement Law Unit della Stellenbosch University, South Africa; il Centro Studi Americani; il Global Network for the Study of Human Rights and the Environment; l'Istituto Affari Internazionali; il Kleinman Center for Energy Policy della University of Pennsylvania e la Seattle University.

Il corso coprirà le seguenti aree tematiche: etica, giuridica, economica, scientifica, tecnico-architettonica, pratica (con la proposizione di soluzioni concrete al cambiamento climatico). 
L'obiettivo del corso è fornire una qualificata formazione di livello post universitario a professionisti, ricercatori e giovani laureati che diventino esperti del cambiamento climatico, potendo adattare le competenze acquisite, in maniera flessibile e moderna, ai propri settori di azione.
Il master, dato il livello internazionale e interdisciplinare, è stato concepito in modo da permettere la frequenza compatibilmente anche con impegni di lavoro. Per questo le lezioni frontali saranno concentrate prevalentemente il venerdì pomeriggio e il sabato e alcuni moduli saranno erogati con la modalità e-learning. Inoltre, la durata del corso - da aprile a dicembre - consentirà agli studenti di acquisire le proprie conoscenze in un periodo di tempo limitato, con un vantaggio competitivo rilevante.
Ciascuno studente, sarà supportato dal corpo docente nella stesura di un elaborato finale, di carattere teorico e pratico, che verrà discusso davanti al board internazionale.
Il percorso formativo comprende attività didattica frontale per un totale di 500 ore. Seguirà un periodo di tirocinio della durata di 150 ore.

I singoli insegnamenti sono disponibili nella sezione "Curriculum unico".

Gli ammessi al corso sono tenuti al versamento di un contributo d'iscrizione pari a euro 6.000,00 (compresa la quota assicurativa).

 

Requisiti di accesso

Il corso si rivolge ai possessori di laurea magistrale e laura magistrale a ciclo unico ex D.M. 270/2004.
Possono inoltre presentare domanda di ammissione anche i laureandi nelle medesime discipline purché conseguano il diploma di laurea entro la data di inizio del corso e comunque non oltre tre mesi dalla data di avvio dello stesso. In tal caso, la partecipazione al corso verrà disposta "con riserva" e il candidato sarà tenuto ad autocertificare, a pena di decadenza, il possesso della laurea entro trenta giorni dalla data di conseguimento.

La selezione per l'ammissione al corso avverrà attraverso una prova scritta che consisterà in domande aperte in lingua inglese su tematiche generali attinenti alle materie oggetto del master, nonché sulla base della valutazione del curriculum vitae et studiorum.

 

Sbocchi professionali

Il programma del corso è particolarmente adeguato per i seguenti profili professionali:
- resilience consultant;
- sustainability, inclusion, diversity and equality manager; 
- HSE manager;
- circular economy consultant;
- food and agricultural policies advisor;
- corporate governance and sustainability specialist;
- renewable energy strategist;
- energy & trading manager;
- environment and climate change specialist;
- sustainable urban planner, engineer or architect;
- environmental litigator;
- researcher.

 
Sede
Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali
 
 
Contatti
Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali
Via Celoria n. 2
roberto.zuffada@unimi.it
+39.02.50316576

 

Piano di studi 

1 anno di programma (Settembre 2020 – Aprile 2021)
500 ore di lezioni frontali + 150 ore di stage + tesi finale

 

Lezioni frontali

 CorsioreCrediti
1Introduction to climate change challenges202
2Legal approaches to climate change16016
3Environmental and landscape geology404
4The economics of climate change10010
5Climate change and urban resilience10010
6Policies and solutions808
 Stage o attività equivalenti1506
 Discussione della tesi finale-4

 

Elenco docenti

Alessandro Banterle – Unimi
Marilisa D’Amico – Unimi 
Marzio Galeotti – Unimi
Alessandro Olper – Unimi
Sara Valaguzza – Unimi
Maurizio Maugeri – Unimi
Marco Masetti – Unimi
Francesco Bosello – Unimi
Guglielmina Diolaiuti – Unimi 
Angelica Bonfanti – Unimi
Alessia Cavaliere – Unimi 
Daniele Curzi – Unimi
Ethan Elkind – Berkeley Law
Michael Gerrard – Columbia Law School
Madeline Kass – Seattle University School of Law
Miriam Allena – Università Bocconi
Monica Delsignore – Università degli Studi di Milano Bicocca
Caitlin McCoy – Harvard Law School
Mark Hughes – University of Pennsylvenia
Eugenio Morello – Politecnico di Milano
Sope Williams-Elegbe – Stellenbosch University
Annamaria La Chimia – Nottingham University
Fabio Giglioni – Università La Sapienza
Megan Ryerson – University of Pennsylvania
Allison Lassiter – University of Pennsylvania
Zygmunt Plater – Boston College Law School
Edoardo Raffiotta – Università di Bologna
Patrick Parenteau – Vermont Law School
David Wirth – Boston College Law School
Melissa Scanlan – Vermont Law School
Daniel Barber – University of Pennsylvania
Isabella Alloisio – European University Institute
Filomena Maggino – Università La Sapienza/Presidenza del Consiglio dei Ministri
Agostino Inguscio – Commissione Europea
Leonardo Salvemini – Avvocato, Professore a.c. Unimi
Gloria Zavatta – Amat s.r.l.
Estella Pancaldi – GSE S.p.A.
Andrea Marroni – MRC Consultants
Nicolò Sartori – Istituto Affari Internazionali
Sara Busnelli – Citterio-Viel and Partners
Roberta Regazzoni – Camera Arbitrale di Milano
Enrico Di Bella – Università degli Studi di Genova
Ivan Faiella – Banca d’Italia
Aldo Ravazzi Douvan – Ministero della Transizione Ecologica
Giulia Garavaglia – Città Metropolitana di Milano
Piero Pelizzaro – Comune di Milano
Filippo Salucci – Comune di Milano
Pierfrancesco Maran – Comune di Milano
Oriana Granato – EY Studio Legale
Elisabetta Vignati – European Commission JRC
Luca Soldo - ProIter

Link correlati  

Notizie  
RSS
Torna ad inizio pagina