Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Un network d’eccellenza tra India e Italia per le neuroscienze del futuro

Prosegue, e anzi si intensifica ulteriormente, la proficua collaborazione scientifica tra India e Italia, con particolare riferimento all’affascinante mondo delle neuroscienze: è stato infatti recentemente approvato il finanziamento per un nuovo progetto, MSBFIINE (Multi-Scale Brain Function India-Italy Network of Excellence) che intende studiare come le informazioni derivanti dal funzionamento di cellule e circuiti del sistema nervoso centrale possano essere utilizzate per applicazioni nel campo della robotica e del machine learning.

Sarà Giovanni Naldi, Professore Ordinario di Analisi Numerica presso il Dipartimento ESP, il coordinatore italiano di questo ambizioso progetto scientifico: “utilizzeremo – spiega Naldi - un approccio interdisciplinare per studiare, utilizzando dei modelli matematici, funzioni neuronali e circuitali nel cervelletto, nei gangli della base e nelle reti del midollo spinale”. Queste regioni sono molto importanti svolgono un ruolo critico nel controllo sensorimotorio (e probabilmente implicate  nelle funzioni cognitive superiori). 

Studiare tali regioni – e tradurre i segnali fisiologici ottenuti in dati da utilizzare in ambito robotico o del machine learning – richiede però un approccio integrativo che spazia dalle neuroscienze cellulari e dei sistemi, al calcolo scientifico e agli aspetti formali dei modelli matematici, e che verrà realizzato grazie a una stretta collaborazione di più team (3 in Italia e 3 in India): “questa rete di eccellenza indo-italiana promuoverà quindi – prosegue Naldi - la ricerca intersettoriale e traslazionale. Tutti i partner, inoltre, sono in prima linea nella ricerca scientifica e nello sviluppo tecnologico, stanno (o hanno già) collaborato a progetti comuni e hanno una notevole esperienza nella formazione degli studenti, che sarà uno degli obiettivi del network”.

 

             
  
24 gennaio 2022
Torna ad inizio pagina