Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

La Statale per la sostenibilità: un inventario di Ateneo delle emissioni climalteranti

Cosa può fare un Ateneo, come l'Università Statale di Milano, per ridurre le emissioni dal forte impatto sul clima?

Su questa domanda si interrogano docenti ed esperti nell'incontro che si terrà il 13 dicembre, presso la Sala Crociera Alta di Studi Umanistici. Ore 14.15, via Festa del Perdono 7.

Un recentissimo report dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) dimostra in maniera inequivocabile che per limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C sia necessario che le emissioni antropogeniche nette globali di CO₂  diminuiscano, entro il 2030, di circa il 45% rispetto ai livelli del 2010, in modo da raggiungere lo zero intorno al 2050.

Riduzioni così forti delle emissioni richiedono un impegno da parte di tutti, cittadini, enti e istituzioni, a livello sia locale che planetario e anche l'Università può giocare un ruolo fondamentale non solo adottando "comportamenti" a bassa produzione di emissioni climalteranti, ma anche educando e diffondendo una cultura della sostenibilità presso l'intera comunità universitaria.

L'incontro del 13 dicembre è un'occasione unica per conoscere lo stato dell'arte delle "attività sostenibili" condotte finora in Ateneo, relative alla mobilità, alla gestione di acqua, energia e rifiuti, fino al primo Report di Sostenibilità (in corso di redazione) e alla presentazione dei risultati del Questionario del dipartimento di Scienze e Politiche ambientali sulla stima dell'impronta individuale di carbonio.

Durante l’incontro ci sarà anche la consegna della Targa della certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) alla sede di via Festa del Perdono 3/7, con l'intervento di Martin Townsend, Sustainability Director BREEAM dal titolo "La certificazione BREEAM di via Festa del Perdono: l'impatto per una struttura Universitaria".

Aprono l'incontro Marina Brambilla, prorettore delegato ai Servizi per la didattica e agli studenti, Alessandro Banterle, direttore del dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali, Stefano Bocchi, coordinatore CRC Gaia 2050 e delegato del Rettore per il progetto "Minerva 2030: la Statale e lo Sviluppo Sostenibile", Cristiana Fiamingo, coordinatore del CRC SHUS Sustainability & Human Security.

BREEAM è lo standard di certificazione britannico di sostenibilità degli edifici, sviluppato a partire dal 1990 in Inghilterra dal BRE (Building Research Establishment) e attualmente utilizzato in più di 50 stati in tutto il mondo, specialmente in Europa dove è lo standard di riferimento in diversi paesi come Inghilterra, Spagna e Olanda.

13 dicembre 2018
Torna ad inizio pagina