Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

A qualcuno piace caldo … ad altri no!

 

Introduzione

I cambiamenti climatici rappresentano un tema che può venire trattato in modo approfondito ed accurato solo collegando tra loro informazioni provenienti da discipline diverse (fisica, chimica, biologia, geologia, ecologia, economia). Il corso propone una formazione teorico-pratica sulla didattica interdisciplinare legata ai cambiamenti climatici.

Obiettivi del corso sono:

-          Potenziamento delle conoscenze degli insegnanti sui cambiamenti climatici tramite incontri formativi tenuti da docenti universitari

-          Comprensione dell’interdisciplinarietà delle tematiche relative ai cambiamenti climatici

-          Progettazione di un percorso didattico sui cambiamenti climatici

-          Elaborazione di strategie per mitigare l’impatto ambientale delle attività quotidiane.

Programma riassuntivo

20/09/2019 ore 15.30-17.30 Emetto quindi esisto: come avviene il cambiamento climatico e quanto contribuiamo con le nostre azioni quotidiane

27/09/2019 ore 15.30-17.30 Cambiamenti climatici ed eventi estremi: come il clima che cambia influenza l’agricoltura e l’economia

04/10/2019 ore 15.30-17.30 Non ci sono più le mezze stagioni: come i sistemi ecologici stanno rispondendo ai cambiamenti climatici

14/10/2019 ore 15.30-18.30 Scaldiamoci di meno: cosa possiamo fare nella vita quotidiana per limitare le emissioni di gas climalteranti?

18/10/2019 ore 15.30-18.30 Progettiamo per il futuro: progettazione di percorsi didattici sui cambiamenti climatici

19/10/2019 intera giornata I clima che cambia sotto i nostri occhi: uscita didattica in ambiente montano dove gli effetti dei cambiamenti climatici sono particolarmente evidenti

25/10/2019 ore 15.30-17.30 Il futuro è ora: progettazione di percorsi didattici, questionario di autovalutazione e conclusioni

Le lezioni si terranno nell’aula B6 del dip. di Bioscienze nel Campus di Città Studi in Milano, con ingresso da via Celoria 26.

Programma dettagliato

Emetto quindi esisto: come avviene il cambiamento climatico e quanto contribuiamo con le nostre azioni quotidiane

Venerdì 20/09/2019 ore 15.30-17.30

L’incremento della concentrazione dei gas climalteranti, come per esempio la CO2, sta modificando l’assorbimento da parte dell’atmosfera della radiazione elettromagnetica emessa dalla Terra, con il conseguente innalzamento della temperatura. Per capire meglio questo processo, verranno illustrate le basi fisiche e chimiche dell’effetto serra con un’attenzione particolare al contributo da parte della CO2. Grazie ad uno strumento sviluppato dai ricercatori dell’Università di Milano, verrà anche valutato l’impatto delle nostre azioni quotidiane.

Cambiamenti climatici ed eventi estremi: come il clima che cambia influenza l’agricoltura e l’economia

Venerdì 27/09/2019 ore 15.30-17.30 - prof. Roberto Confalonieri -  agronomo

Il settore agricolo è uno dei più esposti agli effetti dei cambiamenti climatici. Tuttavia, la stima del loro impatto è molto variabile in funzione del contesto ambientale, della disponibilità di tecnologie e infrastrutture, e del livello di formazione degli agricoltori. Sarà illustrato come è possibile quantificare l’impatto dei cambiamenti climatici e verranno forniti esempi di studi condotti su diverse colture, così come le modalità con le quali vengono definite le strategie di adattamento.

Non ci sono più le mezze stagioni: come i sistemi ecologici stanno rispondendo ai cambiamenti climatici

Venerdì 04/10/2019 ore 15.30-17.30 - prof. Roberto Ambrosini -  ecologo

Gli organismi viventi e gli ecosistemi stanno già rispondendo ai cambiamenti climatici: gli uccelli migratori anticipano l’arrivo nei quartieri di svernamento, le comunità vegetali cambiano, i biomi si spostano. Tramite numerosi esempi, tratti anche da studi condotti direttamente dai ricercatori dell’università di Milano, si mostreranno gli effetti già evidenti che i cambiamenti climatici stanno avendo sulla biosfera e di come gli organismi stiano rispondendo ad essi, tramite adattamenti, evoluzione o estinzione.

Scaldiamoci di meno: cosa possiamo fare nella vita quotidiana per limitare le emissioni di gas climalteranti?

Venerdì 11/10/2019 ore 15.30-18.30

I docenti del corso indirizzeranno i partecipanti nella ricerca delle fonti ed elaboreranno con gli insegnanti strategie didattiche per veicolare agli studenti non solo i contenuti scientifici del corso, ma anche i comportamenti virtuosi per limitare l’impatto ambientale delle attività quotidiane. Verrà richiesto, in particolare, di elaborare strategie per ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’uscita prevista nell’ambito del corso. Questo consentirà agli insegnanti partecipanti di elaborare strategie da utilizzare poi nei propri istituti per tutte le altre attività didattiche.

Progettiamo per il futuro: progettazione di percorsi didattici sui cambiamenti climatici

Venerdì 18/10/2019 ore 15.30-18.30

In questa fase i docenti del corso indirizzeranno i partecipanti ad identificare gli ambienti e quindi le aree dove le modificazioni del paesaggio e dei sistemi ecologici meglio esemplificano quanto i cambiamenti climatici impattano sull’ambiente. Per ogni ambiente verranno evidenziati gli elementi chiave da identificare su campo e visitare con gli studenti e ne verranno descritte le caratteristiche, la variabilità e il significato ecologico. Verrà illustrato come costruire un percorso didattico e come proporlo agli studenti affinché sia un efficace strumento didattico e formativo sia con approccio teorico sia con esempi e casi studio affrontati dai docenti.

Il clima che cambia sotto i nostri occhi: uscita didattica in ambiente montano dove gli effetti dei cambiamenti climatici sono particolarmente evidenti

Sabato 19/10/2019 intera giornata (data modificabile in base alle condizioni meteorologiche)

I docenti accompagneranno i partecipanti in un’area chiave delle Alpi Lombarde dove sono evidenti gli impatti ambientali dei cambiamenti climatici e dove i docenti del corso da anni svolgono ricerche settoriali e interdisciplinari in questo campo. L’area scelta è la Valle dei Forni, in Alta Valtellina, dove è localizzato l’omonimo ghiacciaio. Tale ambiente è stato scelto in quanto gli effetti dei cambiamenti climatici sono qui particolarmente visibili. Si analizzeranno gli aspetti fisici, paesaggistici ed ecologici grazie alla partecipazione di tutti i docenti del corso.

Il futuro è ora: progettazione di percorsi didattici, questionario di autovalutazione e conclusioni

Venerdì 25/10/2019 ore 15.30-17.30

Durante questo incontro conclusivo in aula verranno finalizzati i moduli didattici che gli insegnanti partecipanti potranno utilizzare per le proprie lezioni. Verrà inoltre proposto ai partecipanti un questionario di autovalutazione per comprendere i risultati formativi ottenuti al termine del corso.

Aule

Le lezioni si terranno nelle aule del campus di Città Studi in Milano. L’aula in cui si terrà ciascuna lezione sarà comunicata agli iscritti prima dell’inizio delle lezioni. L’uscita di un’intera giornata si terrà in ambiente montano in Lombardia. È necessario essere muniti di calzature ed abbigliamento adatto ad un’escursione su terreno montano.

Mappatura delle competenze

  • Consapevolezza e condivisione del significato tecnico dei termini-chiave relativi ai cambiamenti climatici
  • Capacità di progettare percorsi educativi interdisciplinari sul tema dei cambiamenti climatici
  • Acquisizione di capacità pratiche per la riduzione dell'impatto ambientale nelle attività quotidiane
  • Acquisizione di competenze pratiche di interpretazione dell'ambiente naturale sul campo

Titolo Rilasciato

Il Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano è ente di formazione di per sé accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola ai sensi dell’art.1 comma 5 e 6 della Direttiva n.170/2016. Il percorso di formazione si conclude con una verifica e un questionario di autovalutazione di cui è richiesto il completamento per il rilasciato dell’attestato di partecipazione.

Iscrizioni

Il corso è gratuito. È possibile iscriversi al corso tramite il sito del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali www.esp.unimi.it oppure scrivendo a emanuela.cacciola@unimi.it. Il corso è presente anche sulla piattaforma ministeriale Sofia, sulla quale è possibile iscriversi.

Contatti e informazioni

Didattica e organizzazione del corso: Prof. Roberto Ambrosini, via Celoria 26, 20131 Milano, 6° piano Torre C,. Tel. 02 50314722 Email: roberto.ambrosini@unimi.it

Iscrizioni ed amministrazione: Sig.ra Emanuela Cacciola, via Celoria 2, 20131 Milano. Tel. 02 50316475 Email: emanuela.cacciola@unimi.it

13 giugno 2019
Torna ad inizio pagina